14 – 11 – 2015

Oggi, 14 Novembre, ci ritroviamo tutti, ancora una volta, a chiedere “perché?”. Perché ed in nome di cosa centinaia di persone vengano uccise, senza motivo. Ma il motivo c’è, disumano e terrificante, e il loro “con le vostre leggi vi conquisteremo, con le nostre vi domineremo” sembra, oggi più che mai, funzionare. Assistiamo infatti all’ennesima prova dell’impotenza delle nostre grandi e ricche nazioni dinanzi ad un gruppo, ma ben organizzato.

Sconcerto, terrore, rabbia.

Ho pensato e dimenticato, e scritto e cancellato e riscritto queste parole diverse volte. E chi sa che non lo farò nuovamente.

In momenti come questo si viene un po’ tutti colti dalla sindrome dell'”allenatore della domenica”; tutti seduti sul comodo divano di casa guardando la tv, pronti a commentare e a sputare sentenze e a urlare cosa e come chi di dovere dovrebbe fare. Forse è solo la rabbia, forse è solo la paura, forse è solo lo sconcerto. Ma spingersi troppo in là in considerazioni irragionevoli non ha nulla di sano o di utile e può diventare pericoloso. Ancor di più se tali considerazioni le si esterna in pubblico o le si divulga tramite social network.

Sempre, in ogni momento della propria esistenza, prima di aprire bocca ci si dovrebbe chiedere cose tipo “sto per dire qualcosa di utile? Di intelligente? Quello che ho da dire aggiunge qualcosa o è irrilevante? Interessa qualcuno?” ed in occasioni come questa, porsi domande del genere prima di pubblicare un post su Facebook o una frase su Twitter, non riguarda più semplicemente l’evitare il rischio di parlare a vanvera. Significa buona educazione. Significa rispetto. E a volte è davvero il caso di esprimerlo tacendo.

tour-eiffel-spenta-600x300

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...