IL FONDOTINTA: COME SCEGLIERLO

Oggi cercherò di fornirvi una guida nell’intricato mondo dei fondotinta, cominciando dalla scelta del tipo più adatto alle vostre esigenze.
Originariamente fu Max Factor, pioniere del trucco cinematografico, a creare il primo fondotinta, che si presentava, all’epoca, come una pasta compatta, adatta a pochi tipi di pelle e proposta in poche nuances; seppur con i suoi difetti, dava comunque alle stars l’illusione di una pelle senza imperfezioni: fu un successo.
Oggi la situazione è un po’ cambiata! Esistono svariati tipi di fondotinta, diversi per nuances, formulazione, coprenza, consistenza, e così via.
I fondotinta possono presentarsi in:
  • CREMA: copertura tra media e totale, risultato uniforme; va lavorato a lungo per stenderlo bene e può risultare troppo denso per le pelli grasse; è ideale per pelli secche, irregolari o mature.
  • LIQUIDO: offre una copertura fine, leggera, dall’effetto “acqua e sapone”; secca rapidamente a contatto con l’aria, non nutre le pelli aride; adatto a chiunque voglia un effetto naturale.
  • GEL: formula dalla texture molto leggera, garantisce copertura fine e trasparente; per una copertura compatta va steso velocemente perché tende a seccarsi in fretta; adatto a pelli giovani e chiare, a chi, più che coprire macchie, voglia ottenere una base uniforme.
  • MAT: garantisce una copertura uniforme e senza tracce di lucido (che giungono molto più tardi rispetto ad altri tipi di fondotinta); adatto a chi, avendo una pelle mista e/o oleosa, voglia dissimularla.
  • STICK: multiuso: funziona anche da correttore e assicura una buona coprenza; può risultare troppo untuoso per le pelli grasse nella “zona T”; ideale per ritocchi rapidi, per nascondere imperfezioni in zone specifiche, per pelli normali, secche o miste.
  • COMPATTO:  abbina fondotinta e cipria in una stessa formula, garantendo una copertura fra media e totale; facile da applicare, può essere troppo carico per le pelli secche; ideale per pelli normali, miste o grasse.
  • CREMA EFFETTO CIPRIA: formula cremosa, garantisce una copertura simile a quello di alcune ciprie leggere; può sottolineare rughe e pelli secche; adatto a pelli normali e miste.
  • IDRATANTE COLORATO: offre una copertura minima, un effetto luminoso e vellutato; non nasconde né macchie né brufoli; mantiene la pelle idratata e ravviva il colore, adatto a chi voglia nutrirla più che coprirla.  
 
Scegliere il colore perfetto in poche mosse:
  • E’ necessario provarlo su una pelle perfettamente pulita (per info sulla pulizia del viso vedi: Trends Low Cost – CLINIQUE: PULIZIA DEL VISO IN 3 FASI).
  • Scegli 3 tonalità simili alla tua e applicale a larghe strisce nella zona del volto che va dagli zigomi alla mandibola.
  • Osserva le nuances scelte alla luce del giorno: il tono che sarà “invisibile” è quello più adatto a te. Non essere timida quindi, ed esci dal negozio per vedere alla luce che effetto fa!
  • Aspetta qualche minuto prima di comprare il prodotto: l’acidità della pelle può cambiare il colore del fondotinta. 
Ovviamente, quanto ai marchi, innumerevoli sono le possibilità di scelta, anche low cost, ma, soprattutto quando si parla di makeup, è bene scegliere  prodotti che abbiano un buon rapporto qualità-prezzo (e non economici ma scadenti!); io ho trovato ottime proposte nei prodotti Sephora, Kiko, L’Orèal e Pupa. E voi? Che fondotinta usate? 
Annunci

2 pensieri su “IL FONDOTINTA: COME SCEGLIERLO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...